"Ha violentato mia figlia": papà fa irruzione a scuola e picchia un bidello

"Ha violentato mia figlia": papà fa irruzione a scuola e picchia un bidello

Il padre di un’alunna avrebbe fatto irruzione all’istituto comprensivo Domenico Scinà di Palermo per poi malmenare un bidello della scuola. Lo riportano i media locali, sottolineando che il fatto è avvenuto nel pomeriggio di ieri, creando apprensione in dirigenti, insegnanti, operatori scolastici, genitori e alunni della scuola.

Bidello picchiato: la dinamica

Stando alle prime ricostruzioni, l’uomo ha ceduto all’impeto violento perché il collaboratore scolastico avrebbe violentato la figlia. “Il bidello non riusciva più ad alzarsi”, racconta la mamma di un’alunna che si trovava nei paraggi. A rivelare al genitore le attenzioni non gradite da parte dell’uomo sarebbe stata proprio la ragazza.

Sulla vicenda indagano gli agenti di polizia, accorsi sul posto e trattenutisi fino a tarda sera per tentare di capire i perché e i per come dell’accaduto.

Violenza a scuola: un fenomeno in crescita

Si tratta dell’ennesimo caso di violenza a scuola, che coinvolge in questo caso un collaboratore scolastico. Più spesso, invece, capita che siano i docenti al centro delle violenze. E’ un vero e proprio bollettino di guerra quello delle aggressioni subite dai docenti in Italia nell’anno scolastico 2017-2018. Secondo quanto emerge dai dati forniti da Tuttoscuola, si parla di ben 36 casi con un’incidenza preoccupante al nord italia.

 

I casi di aggressione ai danni di un docente finiti in tribunale sono drammaticamente in aumento. Tali violazioni costituiscono oltraggio a pubblico ufficiale e, come tali, sono perseguibile per legge.

Leggi altre notizie su Scuola e Docenti e attiva le notifiche per restare sempre aggiornato.
Qui la pagina Facebook