Gae, con il prossimo aggiornamento 2019 bisogna reinserire tutti i docenti depennati

Gae, con il prossimo aggiornamento 2019 bisogna reinserire tutti i docenti depennati

Riguarda i docenti che erano inseriti nelle graduatorie e che il Miur aveva depennato perché non avevano presentato domanda di aggiornamento per ragioni diverse.

Il Tar del Lazio, sezione terza bis, ha disposto il reinserimento di docenti ricorrenti, cancellati dalle graduatorie, con la sentenza n. 461 del 14 gennaio 2019. A riportare la notizia è Azienda Scuola, inserto settimanale del quotidiano Italia Oggi del 5 febbraio.

Aggiornamento Gae

Ora il Miur, per evitare ulteriore contenzioso con il prossimo aggiornamento delle Gae, dovrà prevedere il reinserimento dei docenti depennati. Uniformandosi a una sentenza del Consiglio di Stato ( Sez.VI n .3329 del 2017). Tale sentenza infatti afferma che non é corretto rifiutare il reinserimento così come ha fatto il Miur in tutti questi anni , nel silenzio complice dei sindacati , solo perché le graduatorie sono state trasformate da permanenti ad esaurimento.

Si conferma ancora una volta da parte della giurisprudenza la corretta interpretazione dell’art.1 comma 1 bis della legge 143 del 2004. Secondo cui dall’ anno 2005/2006 la permanenza in graduatoria avviene a domanda. La mancata presentazione comporta la cancellazione, ma é consentito il reinserimento in graduatoria nell’aggiornamento successivo con il recupero del punteggio maturato all’atto della cancellazione.

Una storia lunga 14 anni

Sono 14 lunghi anni che alcuni precari della scuola si sono visti negato dal Miur questo diritto, sancito da una legge dello Stato, per errate interpretazioni di burocrati ministeriali , assecondati dai sindacalisti dei sindacati rappresentativi.

Essi hanno indirettamente preferito alimentare l’industria del ricorso, infatti solo coi i ricorsi i docenti hanno visto riconosciuto un diritto sancito nel 2004 da una legge dello Stato mal interpretata dal Miur.

Ora, dopo 14 anni di ingiustizia subita da donne e uomini che sarebbero in ruolo da anni, bisogna subito correre ai ripari. È appena il caso di far notare che questi docenti sono stati tenuti fuori dal piano straordinario di immissione in ruolo del 2015 di cui alla legge 107.

Reinserimento depennati

Nel prossimo DM, che si prevede in primavera per l’aggiornamento e il trasferimento di provincia per i docenti delle Gae, il Ministro Bussetti preveda il reinserimento di tutti i docenti depennati nel corso di questi lunghi anni ai sensi della143/2004.

Libero Tassella, insegnante

Leggi altre notizie su Scuola e Docenti e attiva le notifiche per restare sempre aggiornato.

Qui la pagina Facebook