Esami. Scuola chiusa "per problemi tecnici", la prova scritta salta: genitori chiamano i carabinieri

Esami. Scuola chiusa "per problemi tecnici", la prova scritta salta: genitori chiamano i carabinieri

Grande gioia per gli studenti della scuola, disappunto per i genitori. L’istituto comprensivo Tullia Zevi di Casal Palocco (Roma) stamattina ha lasciato chiusi i battenti, nonostante alcuni alunni della secondaria di primo grado dovessero affrontare lo scritto per gli esami di fine ciclo. Secondo quanto riporta Il Messaggero, a causare la chiusura inaspettata dei cancelli è stato un problema tecnico.

Scuola chiusa per problemi tecnici

“Ci hanno detto che per un problema tecnico mancavano i voti di ammissione”spiegano i rappresentanti di istituto al giornale Romano. “Senza voti non si può procedere con l’esame. Hanno parlato anche di “mancanza di materiale”: mancavano dei timbri su alcuni fogli. Questa notte sono uscite le pagelle, e i voti di ammissione non c’erano”.

Per sollecitare una risposta da parte della scuola, i genitori si sono rivolti ai carabinieri. Prontamente intervenuti sul posto. Alla fine i docenti hanno affisso un cartello sulla recinzione dell’istituto. “Gentili genitori e alunni – recita il foglio gli esami di Stato sono stati rinviati alle ore 15 del giorno 12 giugno 2019. La scuola tecnica si scusa per l’inconveniente dovuto a ragioni tecniche».

Insomma, tanto rumore ma la prova è stata rimandata solo di qualche ora.

Leggi altre notizie su Scuola e Docenti e attiva le notifiche per restare sempre aggiornato.
Qui la pagina Facebook