“Don’t Whack Your Teacher”, il nuovo videogame che insegna a picchiare i docenti spopola già dalla primaria

“Don’t Whack Your Teacher”, il nuovo videogame che insegna a picchiare i docenti spopola già dalla primaria

“Don’t Whack Your Teacher”. E’ questo il nome del nuovo videogame che insegna, letteralmente, a picchiare i docenti. A parlarne è Alex Corlazzoli su Il Fatto Quotidiano.

DON’T WHACK YOUR TEACHER, PARLA ALEX CORLAZZOLI

“Proprio in questi giorni sono venuto a conoscenza, grazie ai miei studenti di quinta elementare, persino di un gioco in Rete dove lo studente picchia violentemente il proprio insegnante. Basta cliccare “Don’t Whack Your Teacher” ed esce un videogioco dove il ragazzo prende diversi oggetti e li scaraventa con forza sull’insegnante”.

Come scrive il giornalista e docente “lo studente nel video sfracella una sedia sul capo del suo professore; prende un vaso pieno d’api e lo riversa sull’insegnante che corre verso la finestra per essere poi catapultato da una pedata nel sedere da parte del ragazzo. Possiamo dire che si tratta semplicemente di un gioco, di uno scherzo; ma ancora una volta siamo di fronte a scene di violenza non distanti dalla realtà. Anzi la realtà spesso supera la finzione come abbiamo visto”.

LE DOMANDE SONO LEGITTIME

Sono legittime, quindi, le domande che Corlazzoli si pone: “Perché tanto odio nei confronti della scuola? Degli insegnanti? Cosa non è funzionato in questi anni? E’ la scuola che non ha più saputo essere autorevole o siamo di fronte a una generazione che disprezza l’autorità? E’ la scuola che rifiuta i ragazzi al punto che quest’ultimi non vedono l’ora di ribellarsi ad essa? E’ una scuola che non ha saputo creare rapporti, relazioni sane o siamo di fronte a una generazione che volta le spalle a qualsiasi adulto?”.

CONTINUA A LEGGERE QUI

Leggi altre notizie su Scuola e Docenti e attiva le notifiche per restare sempre aggiornato.
Qui la pagina Facebook