Diplomati magistrale cancellati dalle GaE, Anief interviene e fa annullare il decreto

Diplomati magistrale cancellati dalle GaE, Anief interviene e fa annullare il decreto

Diplomati magistrale cancellati dalle GaE a Verona. Anief interviene e ottiene un nuovo successo a tutela dei diritti dei docenti in possesso di diploma abilitante. Nei giorni scorsi l’ATP di Verona aveva emanato un decreto di cancellazione dalle GaE di alcuni docenti con diploma magistrale che risultavano, però, ancora beneficiari di specifica ordinanza TAR Lazio di inserimento. Con conseguente diritto non solo a permanere nelle GaE della provincia veneta, ma anche alla relativa stipula di contratti a tempo determinato e indeterminato dalle stesse. Marcello Pacifico (Anief): “Azione sindacale e legale che agiscono in sinergia, questa è la forza del nostro sindacato”.

L’intervento tempestivo e congiunto dei legali Anief tramite specifica diffida notificata a tutte le amministrazioni competenti e dei referenti sindacali Anief della provincia di Verona che si sono recati personalmente presso le sedi dell’ATP e anche dell’USR Veneto per rivendicare l’immediata risoluzione della problematica. Infatti, si è rivelato determinante e ha ottenuto ragione con l’emanazione di un successivo decreto che ha ripristinato a tutti gli effetti il diritto all’inserimento in GaE dei docenti iscritti Anief destinatari di favorevole provvedimento del Tribunale Amministrativo.

DIPLOMATI MAGISTRALE, PARLA MARCELLO PACIFICO

“L’efficacia della nostra azione a tutela dei diritti dei lavoratori della scuola – spiega Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – è determinata dall’estrema competenza dei nostri legali e dalla loro azione mirata e in costante sinergia con i referenti sindacali Anief presenti su tutto il territorio nazionale. È così che assicuriamo piena tutela ai nostri iscritti ed è questa la forza del nostro sindacato: competenza e professionalità fuori e dentro le aule dei tribunali”.

Leggi altre notizie su Scuola e Docenti e attiva le notifiche per restare sempre aggiornato.
Qui la pagina Facebook