Scandalo mancate assunzioni del personale Ata: autorizzate un decimo di quelle necessarie

Scandalo mancate assunzioni del personale Ata: autorizzate un decimo di quelle necessarie

In questi giorni si stanno svolgendo le immissioni in ruolo di meno di 8 mila amministrativi, tecnici e collaboratori scolastici. Ma le unità di personale necessarie da assumere erano 80 mila: mancano all’appello altri 22 mila posti già vacanti. Altri 30 mila da collocare nell’organico di diritto e ulteriori 20 mila per il potenziamento mai…

Scuola. Pittoni (Lega): "Nessun rischio per graduatorie idonei 2016"

Scuola. Pittoni (Lega): "Nessun rischio per graduatorie idonei 2016"

Scuola. “Mi sento di tranquillizzare gli idonei del concorso 2016 in attesa di proroga delle loro graduatorie con il decreto Salvaprecari, che attende l’ok alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale. L’articolo 400 comma 01 del Testo unico dispone che «le relative graduatorie hanno validità triennale a decorrere dall’anno scolastico successivo a quello di approvazione delle stesse…

Educazione civica obbligatoria dal 5 settembre: la legge è in Gazzetta. Tutte le novità

Educazione civica obbligatoria dal 5 settembre: la legge è in Gazzetta. Tutte le novità

Educazione civica torna a essere materia di studio obbligatoria con voto in pagella. Nella classi, quindi, verranno si parlerà di Costituzione, dell’Agenda 203 per lo sviluppo sostenibile, gli elementi fondamentali di diritto e l’educazione alla legalità. Il 1° agosto il Senato ha approvato definitivamente il ddl che contiene il nuovo obbligo per le scuole elementari,…

L'Italia a un punto di svolta. Il prossimo premier potrebbe essere una donna: i nomi papabili

L'Italia a un punto di svolta. Il prossimo premier potrebbe essere una donna: i nomi papabili

Italia a un punto di svolta. “La nuova politica, post-ideologica, leggera, indifferente ai contenuti, cambia fronte e schieramento senza troppa difficoltà: un cambio di abito per l’aperitivo serale. Per arginare l’effetto trasformista, Zingaretti prova la mossa più hard: chiedere a Grillo, Di Maio e Casaleggio un’alleanza politica, non un contratto di governo come fu quello…